Contact Us

Tecnologia brevettata per la realizzazione di materiali poliaccoppiati 100% riciclabili.

Per una diversa progettazione delle confezioni in materiale
poliaccoppiato, per il loro riciclaggio e miglioramento della performance
ambientale.

NoW - No Waste

è la nuovissima tecnologia brevettata che Policarta ha recentemente introdotto nella sua già vasta gamma prodotti. Il suo acronimo No Waste (“niente sprechi”) parla chiaro!

Grazie ad esso è possibile conferire qualsiasi accoppiato nello smaltimento della carta ottenendo come risultato il riciclo totale di tutti i materiali di cui è costituito.
Tutto questo senza costi aggiuntivi rispetto a un accoppiato standard, anzi con vantaggi di costo poiché rientra nel pagamento del contributo CONAI (0,004€/kg anziché 0,14 €/kg del COREPLA).

L’innovazione tecnologica dell’imballaggio deve garantire la sostenibilità ambientale
1. Prevenzione
2. Riutilizzo del prodotto
3. Riciclo del materiale
4. Riciclo organico
(compostaggio o biogas) (Pap Film Eco – Brev. Policarta – Compostabile)
5. Recupero energetico

Certificazione riciclabilità del materiale secondo il metodo ATICELCA 501 - 13

- Nuovo sistema di realizzazione dei materiali poliaccoppiati
- Utilizzo di materiali standard
- Utilizzo di impianti standard di produzione

- Comportamento standard durante la fase di utilizzo
- Costi standard delle confezioni
- Certificabilità del materiale secondo il metodo ATICELCA MC 501-11 , MC 501-13 , ISO 18604-2013 EN 643

- Conferimento del materiale nella filiera carta
- Applicazione del contributo CONAI carta
- Possibilità di utilizzo di films di basso spessore con recupero di risorse

- Semplice separabilità e recupero in acqua di tutte le componenti singole
dell’imballaggio – Carta e Films

Con il poliaccoppiato realizzato secondo la nostra nuova tecnologia, esistono metodi molto semplici in grado di realizzare l’efficiente separazione e recupero della parte cartaria rispetto ai films plastici. A valle della prima operazione di separazione della carta dal film, è possibile implementare un processo di separazione e riconoscimento dei films misti. Il sistema si basa ovviamente sul diverso peso specifico dei materiali.